Le domande difficili nel telemarketing: come affrontarle

A volte capita che un operatore telefonico si imbatta in un cliente che lo sottopone a domande non previste nel corso di una campagna di telemarketing

Non potendo confidare nel suono salvifico della campanella di ricreazione per cavarsela come Nanni Moretti, cosa deve fare un bravo operatore di telemarketing per evitare risposte raffazzonate, mostrare professionalità e continuare un dialogo costruttivo?

La prima regola cui un bravo operatore di telemarketing deve attenersi, è NON SVIARE LA DOMANDA DIFFICILE.

Le domande sono preziose occasioni per comprendere il livello di interesse del potenziale cliente che stiamo contattando.

Se non abbiamo la risposta adeguata alla sua domanda, rassicuriamolo che ci stiamo attivando per fornirgliela, consultando qualcuno più ferrato di noi.

A volte non si ha il tempo necessario durante la conversazione telefonica per avere la risposta richiesta perciò rimandiamo il colloquio a un momento successivo, quando saremo in grado di essere più esaustivi.

In generale, come abbiamo ripetuto più volte, una campagna di telemarketing va sempre preparata scrupolosamente.

Ed è importante mantenere sempre il controllo della conversazione durante una campagna di telemarketing: in qualunque circostanza, l'operatore deve mostrare sicurezza, calma, capacità di affrontare domande difficili e di evitare le provocazioni.

Il Telemarketing è un servizio alle imprese che fa incontrare chi cerca e chi offre servizi/prodotti.

La gestione delle domande è parte essenziale del ciclo della vendita, anche nel contatto telefonico, per questo non va mai trascurato né sottovalutato l'impatto che può avere nella conclusione di una trattativa.